Nessuna preghiera, nessun credo, rendono l'uomo più devoto quanto la solitudine d'un bosco che stormisce al vento, o la libera vicinanza al cielo sulle vette dei monti
Julius Kugy

venerdì 1 dicembre 2017

Amarianutte di novembre

L'umidità s'insinua sotto i vestiti con il suo freddo abbraccio, mentre ci avviamo lungo il sentiero d'accesso all'Amarianutte. Il cielo sopra di noi è grigio, una leggera foschia sembra pendere dalle nuvole che ancora mantengono una quota abbastanza alta da appena sfiorare le cime. Il sole che doveva avvolgere la Carnia evidentemente ha cambiato idea, ma non importa: l'importante è andare, salire, respirare e condividere queste ore di libertà infrasettimanali, prima di ritirare Gabriele da scuola.