Nessuna preghiera, nessun credo, rendono l'uomo più devoto quanto la solitudine d'un bosco che stormisce al vento, o la libera vicinanza al cielo sulle vette dei monti
Julius Kugy

martedì 23 agosto 2016

Verso il Montasio

L'aria del mattino è fredda e carica di umidità. Arriva al naso forte,  esaltando i profumi che salgono dai Piani, colpiti  dai primi raggi di un sole che si sta alzando sopra le creste del Buinz.
Una leggera foschia ci accompagna mentre attraversiamo il mare verde ai piedi delle pareti. I Piani sonnecchiano ed anche i suoi abitanti sono tranquilli, non badano al nostro andare lungo il sentiero.
Il Montasio si erge davanti a noi e pare di toccarlo da un momento all'altro, ma è il suo solito scherzo, come sempre si fa desiderare.

lunedì 22 agosto 2016

Mirnock

Quella "Scala Paradisi" notata sulla cartina, poco sotto la vetta del Mirnock, cattura il mio sguardo mentre cerco i giri da fare durante le ferie. Una rapida ricerca sul web e sulle nostre guide, rivela una cima molto panoramica e interessante sia dal punto paesaggistico che da quello "mistico". 
Trovato un avvicinamento comodo per Gabriele dal punto di vista del dislivello, lo inseriamo come ultima gita da fare prima del nostro rientro, trovandosi fuori dall'area del Millstattersee e sulla "via di casa".


domenica 21 agosto 2016

Stileck

La strada sembra non finire mai. E ogni tanto penso che il Norring Torl sia solo una chimera. Poi d'improvviso eccolo, E con lui il bivio che sale alla Lamprecht.hutte. La strada inizia di nuovo il suo viaggio verso l'infinito, verso il cuore del Nockberge.
Ci fermiamo nei pressi della Thomas Bauer Hutte e di li imbocchiamo il sentiero che, tra i pascoli, sale alla prima cima di oggi, il Rabenkofel. Dalla cima lo sguardo spazia dai Tauri alle Giulie, dalle Karawanke al salisburghese.


sabato 20 agosto 2016

Tschiernock

Venerdì mattina le temperature sono leggermente migliorate...
O forse è solo che 'sta volta ci siamo organizzati con vestiario più autunno-invernale che estivo!
Il cielo sopra di noi è coperto, ma le nuvole sono alte e, nonostante l'assenza del sole, i panorami sono ugualmente belli.
Se ieri eravamo nella parte sud della Millstatter Alpe, avendo già percorso quella centrale lo scorso anno, oggi puntiamo alla cima più a nord della sua lunga dorsale erbosa: il Tschiernock.