Nessuna preghiera, nessun credo, rendono l'uomo più devoto quanto la solitudine d'un bosco che stormisce al vento, o la libera vicinanza al cielo sulle vette dei monti
Julius Kugy

lunedì 27 giugno 2016

mercoledì 22 giugno 2016

Jof di Dogna

Sabato mattina, la stretta rotabile che sale a malga Poccet fa venire i sudori a Barbara!
"Me la ricordavo più larga... se incrociamo qualcuno vi cedo il volante!"
Per fortuna il trattore lo incrociamo in uno slargo e, a parte una carriola di traverso, il tragitto è tranquillo fino allo slargo adibito a parcheggio, poco oltre la malga.

domenica 19 giugno 2016

Weg durch die wal, Via attraverso la balena

"Sdegnai la terra limitata, quella strada comune tutta segnata dalle impronte di tacchi e di zoccoli servili, e mi volsi ad ammirare la magnanimità del mare che non lascia ricordi"  H. Melville, Moby Dick
Mari e oceani silenziosi possono avere due dimensioni: orizzontale e verticale. I primi sono d'acqua, gli altri sono pietra. Quando le onde si fermano prima di infrangersi sugli scogli possono esse stesse diventare pietra. In un mare verticale abbiamo incontrato la balena. Silenziosa, nonostante la vicinanza a quelle strade che Melville non amava.

giovedì 16 giugno 2016

Hautes Alpes

"Insomma, quasi un viaggio della speranza il vostro", con fare scherzoso Marco commenta cosi il nostro arrivo a Briancon. Un viaggio alla ricerca del sole che, nel ponte del 2 giugno, sembrava non voler baciare il nord est.  E' cosi che, al seguito di Roberto, attraversiamo da est a ovest il nord della penisola e approdiamo in un nuovo est, quello di Francia, per un lungo fine settimana di arrampicata.