Nessuna preghiera, nessun credo, rendono l'uomo più devoto quanto la solitudine d'un bosco che stormisce al vento, o la libera vicinanza al cielo sulle vette dei monti
Julius Kugy

sabato 3 novembre 2018

Gaudeamus

La giornata si rivela magnifica col passare dei minuti, mentre,  arrivati nella conca d'Ampezzo, il termometro segna appena tre gradi. La strada che sale al Passo Falzarego è un filo nero ricamato nel manto rosso e oro del bosco, mentre le pareti che sovrastano i larici si stagliano maestose contro un cielo blu che rapisce parole e pensieri di stupore. Arrivati al parcheggio, dopo un primo, piccolo, brivido lungo la schiena, la temperatura si rivela confortevole e la giornata si preannuncia fantastica.