Nessuna preghiera, nessun credo, rendono l'uomo più devoto quanto la solitudine d'un bosco che stormisce al vento, o la libera vicinanza al cielo sulle vette dei monti
Julius Kugy

giovedì 29 settembre 2016

Grancisce, Ferata Mojstrana

Le foto di Viktor mi avevano incuriosito un pò. Pur non amando particolarmente le vie ferrate, i percorsi di fondovalle mi intrigano, piccole falesie attrezzate con vie ferrate possono essere una simpatica soluzione per qualche mattina o pomeriggio libero, da impegnare senza grosso impegno in montagna. Ed è cosi che partiamo alla volta di Mojstrana, per percorrere la recente via attrezzata al belvedere della Grancisce.



martedì 20 settembre 2016

Dalla pioggia al sole... Col dei Larici

Piove....
Piove quando esco di casa...
Piove quando recupero Enrica a casa sua... 
Piove quando arriviamo a Gemona!!!
Certo, le previsioni le conoscevamo e già da due giorni progettavamo e discutevamo sul da farsi: anche perché, a parte Stefy impegnata con il lavoro, per una volta tanto ci siamo tutte!!!
E non si può stare a casa in questa rarissima occasione!

sabato 17 settembre 2016

Croda Negra, silenzi dolomitici

La luce tiepida degli ultimi giorni d'estate incornicia una giornata per crode silenziose. Le legioni di agguerriti gitanti estivi sono un ricordo lontano nel tempo, in questi primi giorni di settembre. Il silenzio che abbraccia prati e crode fa passare in secondo piano il panorama. 


mercoledì 14 settembre 2016

Dente del Pescecane, Renny e Goofix

Dopo le veloci incursioni di luglio sulla Carie e sul Tartaro con Robertone, visto il tempo incerto che aleggia sopra le nostre teste, torno, questa volta con Roberto, Max e Luca, sul Dente del Pescecane per salire la bella e divertente linea tracciata dai fratelli Del Fabbro: Renny e Goofix.
Via breve su roccia ottima, con difficoltà continue senza grossi pensieri, un ottimo ripiego per la giornata.

martedì 13 settembre 2016

Tramonto sul Pizzoc

Il tramonto si diffonde fra le nuvole isolate, separate in tutto il cielo.
Riflessi di ogni colore, riflessi tranquilli, riempiono le varietà dell'aria in alto,
fluttuano assenti nelle grandi pene dell'altitudine.


venerdì 9 settembre 2016

Saliscendi verso il Crostis

Falsopiano, tornanti in giù, falsopiano, tornanti in su, forcellino, tornanti in giù, falsopiano, tornanti in su, forcellino, tornanti in giù, falsopiano, bivio a sx, tornanti in su, falsopiano, cresta, arrivo in vetta!
Si potrebbe riassumere così, la salita al Crostis in Val Alba, sempre che non abbia dimenticato qualche tornante in su o in giù!! Di certo NOI ci siamo dimenticate l'ultima serie di tornanti in salita, al ritorno verso il parcheggio del Vualt, dove abbiamo parcheggiato stamattina!


mercoledì 7 settembre 2016

Cima d'Asta, l'isola di granito

Dal fondovalle fa capolino di tanto in tanto, attraverso un piccolo intaglio tra le rocce. Il lungo sentiero sale dolce al rifugio Brentari, che pare volere giocare a nascondino: una volta usciti dal corso l'aria fresca scende dalla cima e ci regala un pò di sollievo dalla fatica. Lo zaino è pesante. Corde, attrezzatura, tutto pesa sulla schiena, ma i refoli freschi che accarezzano le cuspidi di granito ci aiutano a sopportare ancora un pò lo zaino. 
Dieci anni fa percorrevamo questi stessi passi affrontando l'Alta Via del Granito, oggi la percorrono gli amici del Cai e noi saliamo verso la Cima d'Asta per arrampicare lungo le sue fessure, le sue placche.

sabato 3 settembre 2016

Pal Piccolo, per sentieri di pace

Non è facile affrontare i sentieri che si inerpicano sul Pal Piccolo.  Tanto sono belli e interessanti, tanto sono pericolosi e pieni di insidie.
Non certo tecniche, la difficoltà si trova nel trovare la risposta giusta alla domanda del momento. Specie quando sali in quei luoghi, che hanno visto mattanze inumane, con un bambino che ti chiede "ma chi erano i buoni?" Buoni erano tutti quei poveri cristi quassù.
 I cattivi erano quei poveri diavoli seduti davanti a tavoli ingombri di carte geografiche a Londra, Torino, Vienna, Berlino e Parigi. Ma questo è difficile farlo comprendere ad un bambino di sette anni. 

venerdì 2 settembre 2016

Sul M. Simone... tredici anni dopo

Correva l'anno 2003 e con un piccolo Nicholas arrancavo su per la sterrata (che d'inverno funge da pista da sci) sotto un torrido sole estivo, alla volta del monte Simone!
"Ai tempi" non molte persone erano disposte a seguirmi per monti e facevo di tutto pur di "alleggerire" la salita al mio piccolo compagno d'avventure!!
Ovunque ci fosse una seggiovia, sicuramente una cima non era lontana! Così ecco che scoprimmo il monte Simone, con il suo bel panorama e le tantissime stelle alpine!!!