Nessuna preghiera, nessun credo, rendono l'uomo più devoto quanto la solitudine d'un bosco che stormisce al vento, o la libera vicinanza al cielo sulle vette dei monti
Julius Kugy

domenica 30 ottobre 2016

Magie d'autunno verso il monte Stregone

Si sta come d'autunno sugli alberi le foglie (G. Ungaretti)

E che foglie!!  Colorate di calde tonalità che vanno dal giallo dorato al rosso intenso, ci avvolgono circondandoci di calore in questa calda giornata di fine ottobre.


martedì 25 ottobre 2016

Quando l'autunno incontra l'inverno sul Palon di Lius

"Voglio un autunno rosso come l'amore, giallo come il sole ancora caldo nel cielo, arancione come i tramonti accesi al finire del giorno, porpora come i granelli d'uva da sgranocchiare. Voglio un autunno da scoprire, vivere, assaggiare."
(Stephen Littleword)



giovedì 20 ottobre 2016

Cimon di Palantina

Il gruppo del Cavallo è una presenza costante nella mia quotidianità. Sempre presente, incombente sullo scorrere del tempo nella pianura friulana. Sarà forse per questa "frequentazione" a distanza che i suoi sentieri mi sono quasi sconosciuti, una salita al Cimon dei Furlani si perde nei ricordi di "tanto tempo fa" poi per molti anni un oblio, compensato dallo sguardo che vi sale ogni giorno. O quasi.
In un giorno n cui l'estate sembra ritornare sui suoi passi,  ci inoltriamo nei colori autunnali del bosco che da casera Capovilla conduce alla Val Sughet.
Il bosco giallo ci accoglie con un tappeto di foglie rosse, steso tra le pietre bianche. Mano a mano che si sale verso la Val Sughet l'autunno si ritira dagli alberi e il verde torna il colore predominante.


giovedì 6 ottobre 2016

Direttissima per il Masereit

L'avevamo osservato a lungo!
Ogni volta che passavamo, lo sguardo andava a quella strana cima boscosa dalla forma allungata posta sopra Moggio Udinese, racchiusa tra le grandi moli della Creta Grauzaria e dello Zuc del Bor.
Ricerche sul web non avevano dato risultati: nessuna descrizione della sentieristica; solo un post su un sito sloveno che, tradotto alla buona, parlava di una gran ravanata tra rocce e mughi. Per il resto, bocche cucite, nessuna info o risposta da chi, sapevamo, era già salito. Poi, una foto della vetta, scattata durante la festa nella Riserva Naturale della Val Alba  e postata su Facebook, accende di nuovo la nostra attenzione: una via di salita c'è (più di una...alpinisticamente parlando) e le informazioni necessarie alla fine le otteniamo.