Nessuna preghiera, nessun credo, rendono l'uomo più devoto quanto la solitudine d'un bosco che stormisce al vento, o la libera vicinanza al cielo sulle vette dei monti
Julius Kugy

domenica 27 febbraio 2011

Sapore di primavera sul monte Glemina

Le previsioni del finesettimana promettono sole sabato e nuvoloso domenica.
Approfittando della libera uscita inizio a fare piani: tutto quel sole merita una cima ma il rischio valanghe è tre marcato! L'idea di sconfinare in Austria per salire al facile ma panoramico monte Dobratsch viene brutalmente polverizzata da Enrica che mi chiede di fare un'uscita vicina, breve e con dislivello minimo! La mia mente, sempre piena di idee va in totale blackout per la delusione: gia mi vedevo su quella cima...e avevo pure studiato a doc il percorso per arrivarci! Cerco tra i miei appunti e sul web per tutto il pomeriggio e a tarda sera non mi resta che "rubare" l'idea dell'amica Ilaria per domenica....l'anello del Glemine! Tutti i parametri richiesti da Enrica corrispondono e nonostante non mi entusiasmi tanto è pur sempre una cima.

martedì 22 febbraio 2011

Traversata Campiolo-Illegio

"Quanto ti segna l'altimetro?" mi chiede Ilaria mentre guida su per la strada di Campiolo di sopra.
"Siamo troppo alte, l'abbiamo mancato!"
Sante donne! E sante chiacchiere!
Gia quando eravamo in due per macchina abbiamo sbagliato strada due volte, finendo poi nell'intricata Tolmezzo, alla ricerca della strada giusta per Illegio dove abbiamo lasciato la mia auto....figuriamoci ora, in quattro nella stessa macchina, se potevamo azzeccare al primo colpo la partenza del sentiero! Donneavventura!

 

domenica 13 febbraio 2011

E il Guarda resta a guardare....ma il Plagne no!

E ti pareva!
Succede molte volte così: quando si pensa di essere arrivati in cima, ci si accorge che la cima giusta è .....quella dopo!
Guardiamo il Guarda, che a sua volta ci osserva oltre la lunga cresta innevata che ci separa da lui. Ci vorrà come minimo un'altra mezz'ora per raggiungerlo e viste le condizioni della cresta decidiamo di lasciarlo alle sue osservazioni e ci sediamo sulla cima del monte Plagne. Gia fin qui è stata una bella sfacchinata!

sabato 12 febbraio 2011

Maltatal: la valle delle cascate

Lo scorso fine settimana uscita in gruppo in una delle vallate più belle delle Alpi, almeno per quanto riguarda le cascate. Decine di colate ne adornano le pareti e attirano ghiacciatori da ogni parte d'Europa.
Dopo un pò di discussione in sede sull'orario di partenza cediamo alle carenze di sonno di Bepi e Federico e decidiamo di partire alle sette da Codroipo. In meno di tre ore siamo a Malta e puntiamo decisi verso l'alta valle con l'intenzione di salire Strannerbach, una bella salita in ambiente, di circa 500 metri di lunghezza, di difficoltà contenute ma con un rientro non banale.
Davanti a noi ci sono diverse cordate, che per fortuna al terzo tiro deviano per il ramo di sinistra (salendo), ma che riescono a bombardarci per benino per un bel pezzo.

martedì 1 febbraio 2011

Casera Teglara - M.te Sciara grande

Domenica l'appuntamento è a Sella Chiampon in Val d'Arzino per le 8:45: destinazione casera Teglara. Chiara e Gianni, con la loro cagnolina Milly, passano a prendermi e arrivati al parcheggio assieme a Diana e Ilaria ci prepariamo in fretta: ciaspe? Ramponi? Ma si, portiamo tutto, non si sa mai!