Nessuna preghiera, nessun credo, rendono l'uomo più devoto quanto la solitudine d'un bosco che stormisce al vento, o la libera vicinanza al cielo sulle vette dei monti
Julius Kugy

lunedì 30 luglio 2012

Roda de Vael - Cresta del Masarè

Fa caldo!
Tanto caldo! E mentre saliamo a piedi sul sentiero 548, la nuova crema solare mi fa sudare come un cammello, tanto che arrivate al rifugio Roda de Vael la rimuovo e mi rispalmo su quella vecchia, che non sarà eco bio, ma almeno non ti annega!



mercoledì 25 luglio 2012

Panettone

Un pò il meteo, un pò la festa di compleanno dell'Alpinfrut la sera prima, il Panettone del Pal Piccolo è una buona idea per la domenica appena trascorsa. All'attacco siamo io, Max, Stefano e Raffaele.
Il sentiero si fa subito ricononscere e in un lago di sudore ben presto siamo all'attacco dell'Half Dome del But.
Davanti a noi un folto gruppo di tedeschi ci precede e per evitare la folla saliamo la via della Rampa.


Parte Max, fresco di corso per il primo tiro di questa bella via, Il secondo tiro tocca a me: una bella placca bagnata! E mentre sto attento a dove mettere i piedi l'appiglio cede sotto le mani e mi faccio un voletto mentre un bel pietrone vola verso il basso, per fortuna avendo la gentilezza di non centrare i miei amici! Molte Grazie!
Un respiro profondo e riprendo fino in sosta. Max mi raggiunge e dopo averlo rifocillato di frend e dadi parte superando il tetto e infilandosi nella fessura soprastante.
L'arrampicata è divertente, solo la pioggia che avanza minacciosa ci rovina un pò la giornata.
Per fortuna solo qualche goccia ci raggiunge sull'ultima doppia.
Un'ultima roulette russa sul sentiero fangoso ci divide dalla birretta e affrontiamo il rischio a testa alta e, qualcuno, a culo basso!

giovedì 12 luglio 2012

Sù pai crets!

"A che ora hai messo la sveglia?"
"Cinque e mezza"
"Ok, cinque e un quarto"
Le trecce e la preparazione femminile ad un'ascensione richiedono tempo!
Il ritrovo è alle sei e all'appuntamento siamo in tredici: destinazione Cason di Lanza e i calcari della Creta di Aip.





lunedì 9 luglio 2012

Lagazuoi

La sveglia suona alle 6:53!.....ma non l'avevo impostata per le 7:00? Misteri del mio orologio!!!
Dopo essermi addormentata ai primi cinguettii mattutini, (mannaggia,il sonnifero è rimasto casa!!!) mi alzo pigramente e sposto le tende: in cielo nuvoloni si alternano a piccolissimi sprazzi d'azzurro di breve durata! Sprono uno svogliato Nicholas e dopo aver fatto colazione e pagato il conto, alle 8:30 siamo gia presso il parcheggio del Forte Tre Sassi. Osservo il cielo all'orizzonte, che non promette nulla di buono: "arriviamo fino alle postazioni Vonbank e dopo decidiamo" dico a Nik.


sabato 7 luglio 2012

Ritorno al Sas de Stria

C'eravamo stati assieme ad un amico nel 2005, quando Nicholas aveva nove anni, ma non ne avevamo raggiunto la cima, perchè il pargolino, quella volta, si era impanicato su una scaletta e non aveva più voluto proseguire!
Ci torniamo assieme, questa volta da soli, approfittando di una settimana di ferie dal lavoro.
Una due giorni soli soletti, "abbandonando" i Chiarcos a casa, destinazione Dolomiti e quella galleria del Lagazuoi che tanto era rimasta impressa nella mente di Nicholas!!!



venerdì 6 luglio 2012

Il Gran Campanaro

Nonostante Caronte valichiamo il Passo di Monte croce Carnico e volgiamo la prua verso i Tauri, cercando riparo dal carico del traghettatore dell'Ade, senza riuscire a zittirlo come fece Virgilio nella Divina Commedia
"Caron, non ti crucciare:
Vuolsi così colà dove si puote
cioò che si vuole, e più non dimandare".


Il fiato caldo e umido del nocchiero ci accompagna fino alle falde del Campanaro.

lunedì 2 luglio 2012

Toccata e fuga sul Brancot

Enrica lo sa...io pure...quando è libera si fa sentire lei. Ma non sempre, causa impegni o gite gia programmate, riusciamo a far qualcosa assieme. E questo è un periodo incasinato, tra corsi e gite sezionali ma mi dispiaceva non fare qualcosa con Enrica. Forse una piccola finestra...sabato mattina...