Nessuna preghiera, nessun credo, rendono l'uomo più devoto quanto la solitudine d'un bosco che stormisce al vento, o la libera vicinanza al cielo sulle vette dei monti
Julius Kugy

domenica 20 gennaio 2008

... logica vuole...

... logica vuole che, se risalendo una vallata incontri un paesino X basso, poco o molto più avanti troverai il paesino X alto. Logico. Non sempre è così. E così Studena Alta è nella valle del Rio Studena, mentre Studena Bassa si trova nella valle del Rio Pontebba, che sale verso Cason di Lanza.

Cos'è una lezione di geografia?

No! E' solo il cappello all'avventura di oggi: ovvero come riuscire a sbagliare vallata nell'era dei navigatori satellitari!!

Modestamente, ci siamo riusciti, anche senza la presenza (importantissima in questo genere di avventure) del Signor Loi, rimasto attaccato al cuscino dopo una notte brava nel salotto di casa (ma di questo si parlerà a lungo nelle osterie di paese nelle fredde notti d'inverno).

Sta di fatto che, arrivati a Pontebba, prendiamo le indicazioni per Pramollo, Val Aupa e Cason di Lanza e tra una chiacchiera e l'altra prendiamo una Studena per l'altra e via! Su per la vallata, fin che il fondo ghiacciato non ci induce a parcheggiare (da queste parti abbiamo già fatto il bene di qualche carrozziere). Indy scende veloce dalla macchina e inizia a prender possesso (!!) del bosco circostante. In breve siam pronti e iniziamo a camminare in direzione malga Glazzàt. O almeno così pensavamo.

Andiamo avanti per la strada innevata chiacchierando, mentre Indy ci segue scodinzolando con alle zampe le sue scarpette vibram (eeh sì!! un vero cane alpinista), ormai dovremmo essere vicini al bivio per la Glazzàt, ed ecco che sulla destra si stacca una pista forestale. Siamo arrivati. Forse.. Non c'è ombra di un cartello, ne di un segnavia Cai. Diamo un occhio alla cartina, altre strade non ci sono.. andiamo un pò avanti ed ecco un ponticello.. c'è anche sulla cartina! Per di più c'è anche il cartello che indica il confine del comune di Pontebba... C'è anche sulla cartina! siamo giusti! Ma quello sopra a noi non è il Malvuerich? Il Malvuerich? Come? Non può essere.. Abbiamo sbagliato valle!! Vabbè la prendiamo con filosofia e proseguiamo alla volta di casera Riosecco, non avrà lo stesso panorama della Glazzàt, ma va bene lo stesso! Viste le condizioni del bollettino valanghe in quota oggi non si andava e quindi ogni meta è buona!

Certo che a pensarci vien da ridere.. sbagliar vallata!! Ah! Ah! Ah! Ce figade direbbe Roberto...


5 commenti:

S.M. il Duca degli Abruzzi ha detto...

Signor Loi... Signor Loi...
SIGNOR LOI !!!
ma come può un uomo come Lei rinunciare alla lotta all'Alpe e cedere alle lusinghe del letto!
Lei !! che ha la mia Piccozza

Carlo ha detto...

guarda, se fossi un'altro ti riderei dietro per una anno, ma leggendo come l'hai messa giù, quasi quasi scrivo una lettera di protesta al Sindaco di Pontebba e alla Tabacco!!!
Mandi Furlans

andrea loi ha detto...

Non infierite per favore... è la prima volta che 4ore di sonno fermano la mia voglia di montagna e per di più dopo un mese di astinenza!!!
Pensa che ho ancora scarponi e ciaspe in auto... non ho avuto il coraggio di rimetterle in cantina!
La prova definitiva che son diventato nonnino..... che squallore!
Ma almeno in osteria avranno di che parlare a lungo......
Mandi a ducju

Silvan Er mago de Oz ha detto...

Ao... A Lucaaa che dici te va de fa' n'articolo sul vero grado friulano carnico? Poi dove sto' a scala' io ce sta' etica de fero!! Ce stanno er gradi per omi veri e gradi per femminucce!! Ao!! sto' gruppo vole tira' su er grado o no!!

Sofia77 ha detto...

che ciccio il cane con le scarpette