Nessuna preghiera, nessun credo, rendono l'uomo più devoto quanto la solitudine d'un bosco che stormisce al vento, o la libera vicinanza al cielo sulle vette dei monti
Julius Kugy

mercoledì 14 marzo 2012

Notturna al rif. Grego

"Giovedì 8 marzo c'è il plenilunio...organizziamo una notturna nel fine settimana? Invita chi vuoi!"
Stefania lancia l'idea un paio di settimane fa e io mi metto subito all'opera mandando mail a tutti gli amici. C'è chi risponde subito entusiasta dell'idea, chi declina causa impegni, chi vorrebbe ma non può, chi risponde solo all'ultimo momento, chi rimane nel dubbioso "forse" e chi ha un'imprevisto all'ultimo momento....insomma, di tutto e di più. Siamo in sei, no...in otto, no...in dieci, no....in dodici.....
Alla fine siamo in dieci! Andrea si prende l'"onore" di prenotare e di ricevere inquietanti risposte: non c'è riscaldamento, niente uso dei WC...."ma un piatto di pasta o minestrone?"....risposta "quando sarete qua vedrete!".
Speriamo bene! Al massimo Resiutta è vicina!



Appuntamento alle 18:00 a Gemona e via, verso Val Bruna e la Val Saisera, dove parcheggiamo presso la Cappellina. Tutto e buio ma sopra di noi c'è un mare di luccicanti stelle!
Alla luce delle frontali calziamo gli scarponi e le ghette nel caso ci sia neve. Negli zaini solo l'essenziale e poi via, su per la sterrata e poi il sentiero, chiacchierando del più e del meno, facendo gli agguati agli ultimi della fila. 









Di neve solo poche chiazze ghiacciate qua e la e un po' sul pianoro che ospita il rifugio immerso nella totale oscurità! La porta è chiusa, l'interno buio! "Ma che il gestore ci abbia tirato il pacco???" 
Per fortuna era solo rintanato e appena ci sente ci fa entrare e accomodare mentre alimenta la piccola stufa nella sala e poi scappa in cucina.


Speck, formaggio, pane e birra mentre aspettiamo che frico, salsiccia e polenta facciano la comparsa sulla lunga tavolata, per la delizia delle nostre affamate panciotte!
E poi per un po' non si parla più tanto! Per finire, una grande moka piena di caffè da dove possiamo attingere più di una volta e tre giri di grappe, mentre chiacchieriamo della "brutta" stagione con l' afflitto gestore del Grego.



Scattate un paio di foto di gruppo, saldiamo il conto e salutato il gestore, usciamo traballanti e allegri all'aria fresca, che per fortuna ci sistema un po' evitandoci così di far ritorno rotolando giù fino al parcheggio!


Ma la protagonista della serata dov'è finita???
La Luna la vedremo solo al nostro ritorno, passando per Val Bruna mentre facciamo ritorno in auto verso casa!





E' l'una e trenta del mattino quando spegniamo la luce e le stelle che brillano sul soffitto della nostra stanza da letto mi ricordano le stelle viste poco prima nel cielo della Val Saisera: è stata una bella serata, anche se la protagonista è arrivata in ritardo! Dopotutto lei è una V.I.P.! 

2 commenti:

frivoloamilano ha detto...

Quattro passi nel buio e una cenetta francescana!!!
Le vostre facce soddisfatte e sorridenti sono eloquenti.
ciao ;-)

Nadia l'Alpingirl ha detto...

Grazie Flavio... ma nella foto di gruppo,più che sorridenti le nostre erano facce affamate!!! e quelli erano denti pronti ad azzannare qualsiasi cosa capitasse a tiro!!!
;oDDDD