Nessuna preghiera, nessun credo, rendono l'uomo più devoto quanto la solitudine d'un bosco che stormisce al vento, o la libera vicinanza al cielo sulle vette dei monti
Julius Kugy

mercoledì 14 agosto 2013

Una fruttuosa casera Tintina

Mercoledì, approfittando che Luca è già in ferie e io non lavoro, decidiamo per una passeggiatina a casera Tintina. Un occasione ghiotta sia per Indy, a digiuno di escursioni già da un po', sia per Gabriele che farà incetta di tante e dolci fragoline di bosco! E allora via, verso Ampezzo e i nove chilometri che ci porteranno al Passo Pura, dove troveremo altra gente che ha avuto la stessa idea: fuggire per un paio di ore dalla calura che c'è in pianura!










2 commenti:

Via Normale ha detto...

qui comincia a diventare un lavoro seguire tutte le vostre variegate tipologie di escursione!

ciao

Nadia l'Alpingirl ha detto...

Ne facciamo per tutti i gusti,Flavio! Poi sono iniziate le ferie,perciò...
Ciao ;)