Nessuna preghiera, nessun credo, rendono l'uomo più devoto quanto la solitudine d'un bosco che stormisce al vento, o la libera vicinanza al cielo sulle vette dei monti
Julius Kugy

giovedì 5 febbraio 2015

Mercoledì alternativi: Zouf di Muez

"Hai visto il meteo di domani? non male, vero?"
Il messaggio di Barbara arriva martedì pomeriggio, quando ormai mi sono rassegnata ad un mercoledì di pulizie e lavoretti.
Il meteo fino a ieri metteva pioggia e neve, ora solo coperture nuvolose senza fenomeni associati! Beh, qualcosa si può fare le dico, qualcosa di basso, perchè panorami di sicuro non ne vedremo. Seguono scambi di itinerari, dubbi su ghiaccio e neve, consultazioni di guide e web! Alla fine rimandiamo la decisione a domani mattina in base al meteo.


E così, eccoci alle otto e quarantacinque a Gemona dove un bel vento scompiglia i capelli, ma pure le nuvole, dato che in cielo splende il sole! Tralasciati i piani A e B, optiamo per il piano C di Barbara: oggi ci vuole una cima e il Zouf di Muez fa al caso nostro!  
Oltre a noi c'è pure Enrica, in ferie dal lavoro e ansiosa di fare una scarpinata in montagna!
Salite in auto puntiamo verso Moggio e Ovedasso, dove parcheggiamo presso un ancona, accanto al ponte, chiuso per lavori. Cerchiamo un attimo il sentiero sulla neve, poi ci fidiamo di un calpestio che si rivelerà la direzione giusta. Saliamo, seguendo il nuovo tracciato del "Troi dal Mestri" che sale dolcemente, ma che ad un certo punto, oltrepassata una bella schiarita innevata, abbandoniamo per seguire il sentiero originale, bollinato in rosso, che con pendenza sostenuta, ci farà sbuffare per bene, ma anche portare direttamente in cima! 







Ed è una sorpresa trovarla così aperta e spaziosa, dato che dalle foto sulla guida sembrava piccola e boscosa! Il sole fa scintillare la neve immacolata che ricopre lo spiazzo presso la piccola croce dedicata al tenente Oscar Clemente e noi ci mettiamo subito in posa per un autoscatto! 



E poi pacchia, sotto i caldi raggi del sole, alla faccia delle nefaste previsioni meteo di Rai 3!!!! 



Il rientro sarà per la stessa via di salita, dato che tutte dobbiamo rientrare presto! Ma prima di far ritorno a casa, tappa in pasticceria a Moggio: c'è da festeggiare il compleanno di Enrica!!!!  

3 commenti:

Flavio Molinaro ha detto...

Ohh almeno questa cima non la devo aggiungere alla lista! :-))))
Fatta con Marisa qualche anno fa ma senza neve.
Cimetta che ha un suo fascino!
ciao ;-)

Nadia l'Alpingirl ha detto...

Ciao Flavio,mi ricordavo che c'eri stato. E' stata la cimetta giusta per questa occasione!!! Depennata dalla lista!!! ;)

Luca De Ronch ha detto...

Cimetta piaciuta..... se prosegui lungo la dorsale arrivi a Riulade, quattro case in rovina ma piene di fascino !!!